In primo piano

The Foreign Resorts: New Frontiers

Tirando le somme, una cosa va infine sottolineata, ascoltare un disco di buona new (old) wave nel 2014 , quando la maggior parte della musica, almeno da queste parti, è pesantemente e noiosamente in mano a rappettari ed hippoppari è segno di grande coraggio , da parte del gruppo e della Black Nutria che li ha scelti per la distribuzione ...

Claudio Lolli trio: I sogni occupano ancora le strade.

Un set asciutto ma denso, essenziale ma mai scarno, rigoroso ed elegante come il bianco e nero delle foto della locandina. Un maestro che non sale in cattedra, un fiero paladino delle proprie idee, che non arretra di un millimetro di fronte al nuovo che avanza, soprattutto perchè nuovo non è.

New Italian Sounds: Malascena, Donnie Lybra, I Nastri, Fou

Come da consolidata tradizione, slowcult propone una breve rassegna di nuove uscite nel panorama della Musica Indipendente italiana: quattro band da tenere d'occhio e seguire con attenzione.

Pulce non c’è

Tratta dal bel romanzo autobiografico di Gaia Rayneri, quest’opera prima di Giuseppe Bonito, già passata con successo nella rassegna “Alice nella Città” nell’ultimo Roma Film Festival, ricevendone il premio speciale della Giuria, ma presentata anche in numerosi festival internazionali, ottenendo notevoli riconoscimenti, colpisce per la sua profondità e capacità di introspezione psicologica

Perturbazione: Passiamo la notte insieme

Il Blackout è una polveriera di calore e sudore, la band snocciola brani vecchi e nuovi, saggiamente piazzando l’hit del momento ‘’L'unica’ quasi a chiusura di scaletta, mettendola in mostra ma non esibendola eccessivamente, proprio a dimostrazione che si tratta di una tappa del loro lungo percorso e non di un traguardo a cui dare eccessivi significati dietrologici

The Foreign Resorts: ...

Recensione di attilio 1

Claudio Lolli trio: I ...

Recensione di Fabrizio Forno 2

New Italian Sounds: Malascena, ...

Recensione di Fabrizio Fontanelli 3

Pulce non c’è

Recensione di Dark Rider 4

Perturbazione: Passiamo la notte ...

Recensione di Fabrizio Forno 5

Aricoli più recenti per categoria

Cinema

Concerti

Letteratura

Arte

Teatro

Danza