Oct 022017
 

Eastern Palace for Pleasure, personale di Tony Cheung, Nero Gallery Roma
★★★★☆

92a686aa59Da non perdere a Roma questi giorni fino al 4 novembre la prima personale dell’artista Cantonese Tony Cheung presso la Nero Gallery del Pigneto di Roma.
Arrivatoci quasi per caso, non ho resistito nell’entrare nella stanza per immergermi nelle visioni dell’artista cinese (presente in persona assieme alla sua compagna proprio dentro la Gallery). Il tema è quello, imperante, della censura che impera da quelle parti. Le raffigurazioni delle persone nelle opere di Cheung sono a tinte molto forti, egli rappresenta la violenza, l’erotismo, la crudeltà dei corpi sanguinanti, i manga immersi nel sangue, il tutto sempre in chiave assolutamente pop. E’ praticamente impossibile non rimanere ostaggi delle sue creazioni. Non usa filtri o mezzi termini. Queste opere sono vive e crude e dritte davanti agli occhi. Giovanissimo e molto gentile nei modi.fbed51a35a948397947f0e5150c16c96_L Cheung ha solo 30 anni) l’artista cinese non perde dunque occasione di gettare un occhio disincantato verso la sua Patria, e particolare proprio il fatto che la Nero Gallery del Pigneto si affaccia su un laboratorio sartoriale cinese. Proprio le condizioni lavorative imposte dalla Cina furono oggetto di sue critiche. Chissà se ci è stato un confronto tra l’oppositore del regime e la forza lavorativa.
Un plauso particolare alle curatrici Daphnée Thibaud e Giulia Capogna per averci catapultato in questo universo chinapop di alto contenuto satirico, erotico e cruento.Una piccola grande mostra assolutamente da non perdere

Visita alla Nero Gallery di Fabrizio Fontanelli

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>