Jan 292021
 

Quella notte a Miami, di Regina King. Con Kingsley Ben-Adir, Aldis Hodge, Lance Reddick, Leslie Odom Jr., Eli Goree. 110 minuti – USA, 2020.

★★★☆☆

locandina one nightCosa è successo Quella notte a Miami, quando il neo campione del mondo dei pesi massimi Cassius Clay (non ancora Mohammed Alì) decide di festeggiare la conquista del titolo con il leader del movimento Nation of Islam Malcom X, con la popstar Sam Cooke e col campione di football Jim Brown? Ciò che avvenne in realtà in Florida quel 25 febbraio del 1964 non ci è dato saperlo, ma Regina King attrice di successo qui al debutto alla regia, ci trasporta nelle atmosfere di quei giorni, in un film appena uscito su Prime Video senza particolari pretese storiche e sociologiche, ma che ben racconta l’America razzista di ieri, madre-matrigna di quella di oggi. Il film è ispirato all’omonima piece di Kemp Powers, tra gli autori dell’ultimo lungometraggio Pixar, Soul.
Tema centrale, il ruolo dei personaggi pubblici e l’utilizzo della loro popolarità nella sempre più crescente società delle comunicazioni, che allora con stampa e televisione, oggi con i social media, rivestono un ruolo fondamentale nella costruzione dell’opinione pubblica.
Senza spoilerare molto, il film è solido ben fatto, ottimamente recitato, con un ottimo casting e ben ci introduce al tema del razzismo, delle lotte degli afroamericani negli anni sessanta per il riconoscimento dei loro diritti, tema visto dal punto di vista di quattro uomini di successo, leader nei loro campi e comunque vittime delle discriminazioni.
Valore aggiunto, l’ottima colonna sonora, inevitabilmente farcita di brani d’epoca: Billy Preston, ovviamente Sam Cooke (qui proposto nell’interpretazione di Leslie Odom Jr, che ne indossa i panni nel film), con il tema dei titoli di testa composto e interpretato da Terence Blanchard, musicista feticcio di Spike Lee in tanti dei suoi film.

Recensione di Fabrizio Forno

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>