May 142017
 

Roma, 18 maggio Wishlist Club, in Via dei Volsci 126b. Dalle 21.00

Slowcandina2017spring

 

 

La nuova Slowfesta di Primavera, sempre ospitata presso il fido e insostituibile Wishlist Club di San Lorenzo, vedrà alternarsi ben tre progetti musicali, all’insegna della sperimentazione, dell’elettronica, dell’indie, dell’industrial, della new wave, del prog d’avanguardia.

Si alterneranno infatti gli Ant Lion, incredibile neo-nata art-prog band che con il proprio debutto ha scosso profondamente la stampa più specializzata, Lyke Wake, storico e oscuro progetto post-industriale capitolina che ha mosso i primi passi già dagli anni ’80, e Fantasmi, romantico quintetto romano new wave-indie rock sotto l’egida dell’etichetta Bravo Dischi.

Ma entriamo più nel dettaglio della descrizione dei tre live set:

 

 

ANT LION [art-prog]
soundcloud.com/antlionband
facebook.com/antlion.music

Ant Lion è un ensemble di quattro polistrumentisti le cui date di nascita abbracciano quattro decadi diverse (’60, ’70, ’80, ’90), presupposto naturale al sound eterogeneo della band: Stefano Santoni (produttore artistico, in questa formazione prevalentemente al basso), già produttore e fondatore di Kiddycar e Sycamore Age; Isobel Blank (voce), artista eclettica e cantautrice; Simone Lanari (chitarra), produttore e componente dei Walden Waltz; Alberto Tirabosco (batteria), il più giovane, già attivo in formazioni punk hardcore.

A Common Day Was Born è l’album figlio di un tempo senza spazio, in cui tanta è l’influenza della dialettica jazz-rock quanta l’attitudine punk no-wave”
[Sentire-Ascoltare]

“Alla luce di prodotti del genere verrebbe quasi voglia di proclamare un nuovo manifesto, come quello che venne lanciato nel 1978 da Chris Cutler e dai suoi Henry Cow: “L’indipendenza è un primo passo valido solo se seguirà una rivoluzione”. Gli Ant Lion hanno tutte le carte in regola per attuarla.”
[Slowcult]

“In “A Common Day Was Born” confluiscono anche il free form ribelle del Rock In Opposition, l’amore per i tempi dispari e certa teatralità espressiva tipica del progressive, i fraseggi nervosi del jazz urbano, ma anche John Zorn e Frank Zappa col suo amore per il jazz rock e per il bizzarro, e potete trovare tracce di noise, tribalismo, jazz -rock, trip hop e chissà quant’altro.”
[Distorsioni]

LYKE WAKE [industrial-dark ambient]
soundcloud.com/lyke-wake
facebook.com/Lyke-Wake-116636291712908

Lyke Wake ha iniziato la propria attività nel 1981, muovendosi all’interno dell’universo della musica industriale, ambient, noise, con influenze krautrock e marcatamente isolazionista. Dal 1980 al 1990 ha prodotto oltre una decina di album in studio su tape, due live, numerose partecipazioni a compilation su tape e LP ed uno split LP con i Nightmare Lodge per la Minus Habens. Nel 1990 ha sospeso la propria attività per riprenderla, dopo 20 anni, nel 2010. Dal 2010 al 2016 Lyke Wake ha prodotto numerosi album in studio e live e Final Muzik ha stampato su cd il vecchio tape The Long Last Dream.

 

FANTASMI [indie-rock]
rockit.it/fantasmiband
facebook.com/fantasmiband

I Fantasmi non esistono, ma si sentono. Vivono di notte, raccontano la notte, si sbronzano prima, durante e dopo i concerti: sono gli ultimi punk, gli ultimi ammalati, gli ultimi romantici. Probabilmente il rock è morto da un sacco di anni, per questo lo suonano i Fantasmi. Il debutto discografico “Fantasmi” esce il 3 Dicembre 2014 per l’etichetta indipendente Bravo Dischi, definito dalla stampa e dai principali siti musicali come un album di energico e raffinato rock, in cui la new wave si intreccia alla perfezione con il cantautorato italiano.

—————————————
WISHLIST CLUB
Via dei Volsci 126b – Roma
Giovedì 18 maggio ore 21
Ingresso: 5 euro (comprensivo di tessera)

Informazioni: Tel.348 6709489
evento Facebook

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>