Jun 122019
 

I Blindur + Le Cose Importanti, India Estate, Roma 7 Giugno 2019

★★★★☆

Image-1
Inauguriamo i nostri live report estivi andando a esplorare questa suggestiva location all’esterno del Teatro India di Roma, una situazione per la musica live che finalmente ci fa uscire dal quadrante di Roma Est portando la musica anche altrove. Il posto è perfetto essendo a due passi dal Tevere in una cornice magnifica con giochi di luce che accolgono il pubblico in un ambiente di relax e con tanto spazio per gustarsi la musica dal vivo.
Blindur torna a Roma presentando il nuovo lavoro per la Tempesta Dischi “A”.
Team vincente non si cambia e anche per questo lavoro Massimo De Vita (aka Blindur che vuol dire non vedente in islandese) si avvale della collaborazione di Birgir Birgisson, storico fonico di Sigur Ros, Bjork e moltissimi altri, con cui Blindur ha già lavorato sul suo primo disco.
Ero curioso di vedere la nuova line up di Blindur avendo seguito il suo percorso musicale sin dai primi tempi con al suo fianco il fido Michelangelo Bencivenga. Ora Blindur è una vera band con Carla Grimaldi al violino, xilofono e percussioni, Luca Maria Stefanelli al basso, synth e lapsteel e Jonathan Maurano alla Batteria. Massimo invece alle chitarre acustiche, elettrica, percussioni e synth.
L’arena piano piano si riempie per accogliere Le Cose Importanti che aprirà il concerto. Giada Sagnelli fondatrice e autrice è da sola sul palco e si impone con personalità e un pugno di brani interessanti come “Armadio”, “Hey Macarena” e una piacevole rilettura di “Il cielo in una stanza”.
Poi è tempo per Blindur che ci porterà con se nelle sue rotte umane e musicali>poggiate su tre punti cardinali, Cardito e le due Isole tante care a Massimo: L’Islanda e l’Irlanda.
La scaletta proposta è un sapiente mix dei suoi lavori, con graditissime incursioni nel passato (“Canzone per Alex”), ma le nuove composizioni fanno intravedere e fanno sentire tutti i km percorsi e tutti i colori che Blindur ha acquisito in questi anni. La band gira molto bene, anche se purtroppo il suono a volte non esce nel migliore dei modi. Ma Blindur è una corazzata di energia, coinvolge il pubblico, racconta brandelli di vita come la sua esperienza nelle carceri, ci porta in molti posti e questa estate romana parte con la cassa giusta. Gran finale con Giada delle Cose Importanti che raggiunge i Blindur per l’imprendiscibile ” Foto di Classe”.IMG_3547 Poi sono solo abbracci e sorrisi con Massimo che ci chiede cosa pensiamo della nuova linfa di Blindur. La risposta è che la band ha acquisito potenza lasciando intatto lo storytelling di Blindur che è sempre stato focale della sua proposta musicale.

E date un occhiata anche alle produzioni di Massimo De Vita, sono sempre interessanti e di assoluta qualità.

Setlist

Come sassi
Invisibile agli occhi
3000x
Canzone per alex
Vanny
Futuro presenteUuna brutta canzone
Aftershock
Il punto di rottura
Lunapark
Q.b.
XI agosto
Foto di classe

Racconto di Fabrizio Fontanelli
Foto di Le Cose Importanti: Federica Velli
Foto di Blindur: Mattia La Torre

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>