Jul 212019
 

dEUS “The ideal Crash”, Villa Ada incontra il mondo 9 luglio 2019
★★★★☆

Gradito ritorno quello dei dEUS una delle band europee di più indiscusso valore per la loro mirabile fusione di rock, suoni sperimentali, blues e jazz.
La location è ben nota alla band di Tom Barman che approdò qua l’ultima volta nel 2015 tralasciando proprio il centro focale di questo live del 2019, ovvero l’album “Ideal Crash” che compie 20 anni. Un album diverso per la band, inciso in Spagna in otto mesi di duro lavoro, un disco dove la band ha suonato senza steccati ideologici, senza dubbio un lavoro più accessibile a livello di composizioni. Meno noise dunque e più forma canzone. Un album di rottura che portò sicuramente nuova linfa al loro viaggio musicale. Per l’occasione il cd è stato ristampato con la solita aggiunta di demos, brani inediti, remix e versioni live.
Ad aprire l’attesissimo live IMG_7872ecco i DiVenere band romana attiva da un bel pò di tempo che si dimostra un perfetto opener con un grande post rock che predispone tutti ottimamente al piatto forte della serata. La band romana suona molto confidente e il pubblico per fortuna si dimostra molto attento alla loro proposta.
I dEUS salgono sul palco e come da serata eseguono tutto ” Ideal Crash” from start to finish, un album che anche live supera brillantemente il test del tempo con un Tom Barman in grande spolvero che non perde occasione di raccontare anche aneddoti sulla composizione dell’album (per esempio di “Istant Street” Tom divertito si ricorda che via via che la provavano si trasformò da un brano punk a un brano tipo bossa);
Il pubblico dialoga spesso con Barman che ricorda tutte le esperienze IMG_7881live romane (“Sapete questa è la quarta volta che suoniamo a Roma e vedo che ci sono tre persone in più” … dice scherzando)
Oltre alla band su qualche brano ecco che salgono sul palco un corpo di ballo di 5 tra ragazzi e ragazze che ricordano le performance anni 90 della band belga, una band in grande forma dove i problemi alla chitarra di Bruno De Groote non inficiano affatto una prestazione veemente, da incorniciare.
Dopo il brano finale “Dream Sequence # 1″ ecco che la band torna per una bella raffica di bis tra cui l’immaginifica “Hotellounge” e con l’annuncio che la band sta al lavoro su un nuovo disco ecco la promessa di rivederci presto. Sempre sperando in 3 persone in più la prossima volta!

IMG_7900

Live Report: Fabrizio Fontanelli
Ringraziamento speciale a Laura Nisci

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>