Apr 072016
 

Echotest: Le Mura, Roma 6 marzo 2016
★★★★☆

Ho avuto il grande piacere di conoscere personalmente Marco Machera al Bowie Tribute che abbiamo organizzato al Wishlist Club, la sua rilettura di classe di "Afraid" del Duca Bianco mi aveva confermato quanto sapevo di lui, grande musicista, raffinato e dotato di gran gusto. Le sue frequentazioni artistiche con Jerry Marotta, Adrian Belew, Frank Gambale, Jennifer Batten e Paul Gilbert e la stima pubblicamente riconosciutagli da Steve Hackett completano il quadro, un'artista che da Latina è uscito dai confini nazionali con un un cd a suo nome uscito nel 2012 "One time somewhere" per la Innsbruck Records,IMG_0665
Ma stasera a Le Mura Marco Machera è con la sua band italo americana, gli Echotest, nati dall'unione di Marco con Julie Slick, un inizio di viaggi con concerti per "bass duets" e il primo disco "Fourth dementia" del 2014 a nome Julie Slick e Marco Machera.
Registrato tra il Belgio, Latina e Philadelphia il disco non è un mero esercizio di stile per 2 bassi, quello di Julie e quello di Marco, anzi i brani strumentali avvolgono l'ascoltatore, impreziositi anche dall'apporto di Pat Mastelotto (King Crimson) alla batteria.
Tutto il disco è di assoluto livello menziono "Esteem" (che aprirà il concerto di stasera a Le Mura) "Ci Provo", "Krush" e "1986".
4 brani del live a Le Mura (Tra cui la bellissima "The Drift") provengono invece dal cd seguente, questo a nome Echotest, "Le fil rouge" disco registrato tra Latina, Hollywood, Philadelphia e Seattle. Un disco molto piu vario ed evocativo rispetto a "Fourth Dementia" dove sono presenti anche traccie vocali (Marco Machera & Mike Visser)
E dal vivo gli Echotest ci regalano un bel compendio della loro produzione e un omaggio ai King Crimson, registrando un'ottima affluenza a Le Mura di domenica sera, compito non facile, ma testimonianza che la qualità alla fine paga sempre.

IMG_0591

Sul palco la band si diverte e fa divertire, con il basso di Marco, la chitarra baritona di Julie, il bravo batterista di Roma Alessandro Inolti e l'altro americano della band Mike Visser in grande spolvero con le sue belle elettriche.
Una location che si rivela esser ottima per l'impatto sonoro degli Echotest, impegnati in un mini tour romano che prevede anche un set radiofonico il giorno seguente e una clinic presso un famoso negozio di strumenti musicali.
Un'attenzione meritata per questo esperimento sonoro di alta classe e gioioso.
Una realtà da seguire non solo per gli amanti di King Crimson e mondi affini.

 

 

Setlist

esteem
rack and ruin
the mirror writing
mystical connected us
puzzles are for them
the drift
ci provo
the plight
a pleasant torture
supercell
dinosaur (king crimson)

Live report: Fabrizio Fontanelli
Foto di Sara Terreni

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>