Apr 142011
 

Daniele Tenca: Blues for the working class (Ultratempo)

★★★☆☆

Ascoltando questo bel cd di Daniele Tenca ed esplorando i suoi bei testi, tutti mini film sceneggiati perfettamente, dando intanto un’occhiata alla copertina mi viene un moto dall’anima che è lo stesso che mi viene quando ascolto certe opere di Woody Guthrie e di Billy Bragg tra gli altri…il desiderio un giorno di consegnare questi documenti alla storia, vorrà dire allora che la classe operaia potrà veramente andare in Paradiso e la sicurezza sul lavoro sarà un diritto conseguito e non più una black list destinata giorno per giorno tristemente ad aumentare. Perchè in questo cd di Daniele Tenca, si respira il sudore del lavoro, dei soprusi, delle speranze mai esaudite ( “cold comfort”). Gli attori qua sono capireparti, ragazzi che lavorano agli autolavaggi, le persone ai cancelli delle fabbriche e l eterno dualismo uomo macchina. Il tutto a suon di blues, puro, con il giusto approccio verso questa musica: l’onestà intellettuale con la quale ci si approccia. Il cd è registrato alle Officine Meccaniche di Milano, (mai studio fu appropriato per le tematiche trattate), ma ha un sapore internazionale. Da ascoltare, perdendosi nelle storie molto ben raccontate e anche tradotte in italiano nel libretto che accompagna questo bel digipack

Recensione di Fabrizio Fontanelli

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>