Mar 192020
 

Rocketman (2019)
Regia: Dexter Fletcher
Con Taron Egerton, Jamie Bell, Richard Madden

Vincitore dell’Oscar 2020 per la migliore canzone, (I’m Gonna) Love me Again, il biopic su Elton John è ora disponibile in streaming gratuito su Amazon Prime per 30 giorni: una utile iniezione di vitalità per tutti coloro che sono costretti a casa dall’emergenza Coronavirus.

★★★★☆

Trailer

Grande interpretazione dell’attore gallese Taron Egerton (che assieme a Elton John ha cantato la canzone vincitrice dell’Oscar) e menzione speciale per l’ottimo Jamie Bell (lo abbiamo amato tutti da ragazzino in Billy Elliott) nel ruolo dell’amico fraterno e co-autore Bernie Taupin.

Malgrado all’inizio il film faccia temere allo spettatore di trovarsi in un fantasmagorico musical stile Baz Luhrmann, presto la narrazione torna a un andamento lineare – con brevi flash-forward in una ipotetica seduta di psicoanalisi di gruppo stile alcolisti anonimi.
Del resto, il nostro Elton – al secolo Reginald Kenneth Dwight – di dipendenze ne ha avute proprio tante. Dalle sostanze stupefacenti all’alcool passando per il cibo, il sesso e lo shopping, quella della rockstar è una fame inestinguibile di vita e di affetto che sembra oggi essere vissuta meglio, grazie anche al felice matrimonio con David Furnish e ai figlioletti Elijah e Zachary. Proprio per dedicarsi a loro Elton ha annunciato il suo addio ai live con il Farewell Yellow Brick Road Tour, che si concluderà il prossimo anno.

Un padre anaffettivo, una madre presa esclusivamente dai propri bisogni, una nonna dolce e affettuosa e un pianoforte nel tinello: questi gli ingredienti dell’infanzia londinese di Reggie. Ma la vita si può cambiare, si può reinventare se stessi grazie alla musica, come innumerevoli altre storie ci raccontano: basta guardare le cose con un paio di occhiali nuovi, magari enormi e coloratissimi – e di questi il nostro eroe ne ha a iosa, oltre naturalmente a un orecchio fenomenale.

ROCKETMAN

Certo non bastano gli occhiali per riuscire a riconoscere i personaggi falsi e avidi che si incontrano lungo la Yellow Brick Road dell’industria musicale americana, così come non bastano costumi stravaganti e le acrobazie al pianoforte per far accettare a se stessi e agli altri la propria omosessualità, vissuta dal giovane artista con senso di colpa e inadeguatezza. Non esistono scorciatoie per questo genere di ostacoli, e il film li mostra tutti senza sconti né inutili censure.

Quel che resta nel cuore è il racconto della sincera amicizia tra Elton e Taupin, che resiste malgrado le tempeste scatenate dalla gloria e dall’ego, assieme alla bellezza di canzoni come Goodbye Yellow Brick Road o Don’t Let the Sun Go Down on Me, forti delle splendide melodie e del pianismo entusiasmante di Captain Fantastic e degli insostituibili testi del Brown Dirt Cowboy.

Il discorso dei due agli Oscar

Playlist ufficiale su Spotify

Link Amazon Prime per la visione

Recensione di Ludovica Valori

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>