Nov 182019
 

Roma Teatro Studio Keiros, da venerdì 6 a domenica 8 dicembre 2019

Note di regia

bucefalo virginia foubertLazzaro, soprannominato “Bucefalo” come il cavallo di Alessandro Magno, era un ragazzo che a 27 anni morì in uno dei più atroci massacri avvenuti in Italia ad opera del nazismo. Attorno a lui ruotano tutti gli avvenimenti politici e sociali che avvennero a Roma, dall’avvento del fascismo, all’occupazione nazista, alla retata del 16 Ottobre 1943 dove più di 1000 ebrei furono deportati nei campi di concentramento tedeschi.

Racconta la tragedia della Shoah (annientamento , catastrofe ) ma al tempo stesso racconta la vita che si viveva in quegli anni nell’ex ghetto ebraico di Roma; le persone, i mestieri, le abitudini di una città e di una comunità alla quale improvvisamente fu tolto tutto.

Portare in scena questo lavoro significa dare un senso alla memoria, far riflettere sulla vita negata che diviene un bene prezioso. L’obiettivo è quello di far vivere sulla scena un corpo presente e riconoscibile che crei un legame tra passato e presente; non a caso il lavoro è in stretta relazione visiva con il pubblico: non ci sono quarte pareti, non ci sono distanze tra l’attore e lo spettatore, ma una linea sottilissima di ascolto e condivisione. Questa scelta è stata fatta per non avere barriere di nessun tipo e per cercare sempre di portare al pubblico un messaggio di immediata e diretta comunicazione.

Lo spettacolo è frutto di ricerche effettuate presso gli archivi del Centro di Cultura Ebraica di Roma, la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, il carcere di Regina Coeli e di interviste rivolte ad ex deportati, ai parenti del pugile ma anche a gente comune che semplicemente ha vissuto quei tragici anni. Lo spettacolo è recitato per buona parte in giudaico romanesco, elemento linguistico imprescindibile dalla Roma ebraica dell’epoca.

Lo spettacolo, giunto al 10° anno di repliche e patrocinato da A.N.P.I. – Comitato Provinciale di Roma, e sostenuto da Amnesty International Lazio, racconta la storia di Lazzaro Anticoli, pugile ebreo romano ucciso nelle Fosse Ardeatine il 24 Marzo del 1944.

 

BUCEFALO IL PUGILATORE
Scritto, diretto e interpretato da Alessio De Caprio
con la partecipazione musicale del M° Fabio Raspa alla fisarmonica
Teatro Studio Keiros – Festival IL TEATRO CHE NON C’ERA
BUCEFALO IL PUGILATORE da venerdì 06 a domenica 08 dicembre / feriali ore 21, domenica ore 18
Via Padova 38/a (piazza Bologna) Roma
www.teatrokeiros.it
06. 44238026 – teatrokeiros@gmail.it – whatsapp 340.5468099

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>