Feb 142019
 
Polar

Tra sparatorie, iperviolenza, momenti grotteschi e black humour Polar è un film che scorre senza un attimo di noia (e di tregua) per tutti i suoi centodiciannove minuti di durata.

Feb 042019
 
Velvet Buzzsaw

Il primo, grande e fondamentale difetto di questo Velvet Buzzsaw risiede proprio nell’essere quello che non è: dovrebbe (e vorrebbe) essere un horror ma non lo è, così come non è possibile catalogarlo nel genere del thriller

Jan 292019
 
Bird Box

Tra le mura domestiche – (apparentemente) al sicuro dall’esterno – Malorie e il resto della sua “famiglia” improvvisata mettono in piedi il fortino di tanto cinema, horror e non, di sopravvivenza. E qui non manca di certo l’imprinting filmico e cinefilo del grande Maestro John Carpenter, il maggior esperto di lotte tra assediati e assedianti.

Jan 222019
 
Capri Revolution

Il corpo diviene strumento di ribellione, se ne fa uso politico e poetico; la liberazione dagli abiti, dalle ipocrite convenzioni sociali e costrizioni diventa gesto panico di spessore artistico e di pura sovversione, rivolto ad una società utopica di là da venire.

Jan 102019
 
Lontano da qui

Quella posta in essere nella storia di Lontano da qui è la disillusione di una vita migliore, priva del grigiore della ripetitività e dal germe del rammarico che si scontra, inevitabilmente, con la dura certezza che nel mondo di oggi esiste così tanta bellezza ma, il vero, arduo problema è saperla vedere e coglierla nel momento giusto,

Dec 232018
 
Roma

Commovente e nostalgico dramma esistenziale Roma, senza dubbio alcuno, rappresenta l’opera filmica della maturità del regista Alfonso Cuarón, il quale ha saputo regalare agli occhi, alle menti e ai cuori degli spettatori un Film che trasuda tutta la potenza della Settima arte

Dec 162018
 
Senza lasciare traccia

In fondo, Senza lasciare traccia è la mise en scène di un padre e di una figlia alla ricerca di un’effimera libertà che permetta di vivere in maniera semplice e – soprattutto – di conoscersi.

Dec 042018
 
Red Zone – 22 miglia di fuoco

Tra momenti introspettivi e altri di pura adrenalina, Red Zone si conferma come riuscito action dal ritmo serrato e senza un attimo di respiro: di certo non un capolavoro nel suo genere ma neanche un’opera che passa inosservata agli occhi degli aficionados dell’azione più totale