Mar 232009
 

Almeno il cappello, di Andrea Vitali, Garzanti, pp 406, Euro 17.60

Come dare alla cittadina di Bellano un Corpo Musicale degno di questo nome, e non accontentarsi di una improponibile fanfara che accoglie i visitatori all’arrivo del traghetto Savoia?
Andrea Vitali continua il suo viaggio nella provincia italiana all’epoca del ventennio ed attraverso le vicende del Corpo Musicale Bellanese ci racconta l’Italietta di ieri e di oggi, tra parroci, podestà, segretari locali di partito, rivalità, maldicenze, passioni ed inconvenienti vari, il tutto al ritmo di valzer e mazurca, con frequenti digressioni, a volte irriverenti, a volte affettuosamente partecipi, nelle marcette e negli inni patriottici.
Nell’accogliente salotto della libreria Enoarcano di Roma è arrivato Andrea Camilleri a presentare l’ultima opera del medico condotto Andrea Vitali, che ancora una volta ci porta sulla riva orientale del lago di Como per raccontarci le sue piccole storie di profonda umanità.
La distanza tra due Italie così diverse dal punto di vista geofisico, ambientale, culturale e climatico viene rapidamente colmata dalle numerose analogie ed affinità tra le letterature dei due celebri autori che questo incontro ha messo in evidenza.
Non è solo il nome di battesimo ad accomunare i due scrittori: entrambi pur partendo da situazioni locali e particolari, nei propri romanzi ben presto allargano il proprio orizzonte passando dal microcosmo della provincia ad una visione più ampia dell’Italia di ieri e di oggi. Citando Tolstoj, ‘racconta bene il tuo villaggio e racconterai il mondo’.
Il continuo miscuglio di tragico e comico, di ironia ed imprevisti, il tono sornione, distaccato ed al contempo appassionatamente partecipe con cui avviene la narrazione, la descrizione attenta anche dei personaggi minori con pochi, decisi tratti: sono tutte caratteristiche comuni ai due scrittori, così diversi per estrazione, aspetto, lingua, ma, ad esempio entrambi arrivati al successo provenendo da altre professioni, l’autore e sceneggiatore televisivo da una parte ed il medico di base dall’altra.
Con la consueta abilità nel raccontare, Camilleri esalta le capacità letterarie di Vitali, mettendo in risalto l’abilità a tenere viva l’attenzione del lettore attraverso l’escamotage dei numerosi (181!) brevissimi capitoli in cui è suddiviso il romanzo, tecnica presa in prestito dal romanzo d’appendice, nel quale si era spinti a divorare i capitoli uno dietro l’altro per vedere come andava a finire la vicenda. Si passa poi ad esaltare la particolare cura nella scelta dei nomi (quasi sempre inventati di sana pianta) dei personaggi del libro, nomi suggestivi e particolarmente adatti a ben rappresentare il clima e l’atmosfera della vicenda, basti pensare a Estenuata, Onorato oppure all’Ortelia che diede il titolo ad un precedente romanzo dello stesso autore. Vitali ha poi spiegato di essere portato ad ambientare spesso le proprie storie nell’Italia di Mussolini perché essa rappresenta la quintessenza delle contraddizioni del nostro paese, un periodo grottesco e spesso ridicolo, in cui le storie da filodrammatica di provincia trovano la collocazione temporale ideale, con un regime che combatteva la borghesia ma che era a suo volta borghesissimo, che voleva gli italiani atletici ed asciutti, ma era pieno di gerarchi dalla pancia enorme.
Le sue storie sono a volte ispirate proprio dalla professione di medico di base che Vitali continua ad esercitare a Bellano: il paziente trasforma l’ambulatorio in una specie di confessionale che diventa il contenitore delle storie che vanno a rappresentare l’infinito mediocre rappresentato dalla provincia. Ci vuole poi l’abilità di un bravo artigiano della parola a trasformare queste confessioni e raccontarcele, come un lettore suggerisce, col fare bonario e pettegolo di una comare di paese, con una leggerezza del tocco, con ironia e freschezza davvero intriganti.

Recensione e video by Fabrizio

  One Response to “Andrea Camilleri presenta ‘Almeno il cappello’ di Andrea Vitali”

  1. [...] … Art Director: Andrea Vitali. Copywriter: Andrea Bertolotti. Photographer: L. Scolari. Post …Andrea Camilleri presenta Almeno il cappello' di Andrea …Andrea Camilleri presenta 'Almeno il cappello' di Andrea Vitali. Almeno il cappello, di … Andrea [...]

 Leave a Reply

(required)

(required)

*


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>